Bonus caldaie 2019: cos'è come funziona, requisiti sconto, novità 2020

Il Bonus caldaie 2019 è il bonus introdotto dalla scorsa Legge di Bilancio prorogato anche per l'anno 2019 dalla nuova Manovra Finanziaria.

La misura prevede una nuova detrazione fiscale al 65% per chi provvede a sostituire ed installare una nuova caldaia a condensazione di classe A con contestuale montaggio delle valvole termoregolazione.

 

BONUS CALDAIA PROROGA IN LEGGE DI BILANCIO 2019

Bonus caldaie 2020 novità:

grazie al decreto Crescita 2019, è possibile fruire dello sconto immediato bonus caldaie sul prezzo al posto della detrazione Irpef in 10 anni, senza la necessità quindi di inviare la comunicazione Enea.

 

BONUS CALDAIE 2019 IN PILLOLE

Cosè:

Il bonus caldaie è la detrazione fiscale prorogata con la nuova Legge di Bilancio 2020  che prevede una percentuale di detrazione diversa a seconda del tipo di efficienza energetica della caldaia installata.

Termine di scadenza:

Fino al 31 dicembre 2020 è possibile beneficiare di un bonus caldaia pari al 65%, 50%0% a seconda al tipo di caldaia scelto. Lo sconto è quindi maggiore per chi decide di istallare impianti a maggior efficienza energetica.

Come funziona?

fino 31 dicembre 2019 (con proroga al 2020) se intendi sostituire l'impianto di climatizzazione invernale con una caldaia a condensazione, puoi contare su due percentuali di detrazione IRPEF diverse: una al 65% ed una al 50%.

È consentito lo sconto immediato bonus caldaie del 65% o 50%, direttamente sul prezzo di acquisto. La detrazione o lo sconto al 65%, previsti con l'Ecobonus, si applica quando decidi di installare una caldaia a condensazione di classe A e contestualmente anche i sistemi di termoregolazione evoluti. La detrazione o lo sconto al 50% si applica se decidi di installare una caldaia a condensazione di classe A senza valvole. Nessuna detrazione o sconto se decidi di istallare una caldaia di classe B o inferiore.

Il pagamento della caldaia, deve avvenire sempre secondo le modalità previste dalla legge per l'Ecobonus, per cui bonifico parlante.

Se decidi per la detrazione:

lo sconto IRPEF totale, deve essere diviso in 10 quote di pari importo ed ogni quota va dichiarata nella dichiarazione dei redditi a partire dall'anno successivo alla spesa. Per cui se la spesa è sostenuta nel 2019, la prima quota va dichiarata nel 2020.

Se decidi per lo sconto immediato:

lo applichiamo subito Noi!!!!. Tu devi solo pagare la metà o il 35% del valore della caldaia con bonifico ed inviarlo all'Agenzia delle Entrate.

Es. per una caldaia del valore di € 1.000 pagherai solo € 500 (sconto 50%) o addirittura solo € 350.

 

 

Riepiloghiamo

Bonus caldaie 2019/2020

tipologia di caldaia

detrazione IRPEF o sconto

Per chi effettua interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con: 

a) caldaie a condensazione di classe A + installazione di:

  • sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII;
  • di impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione.

b) generatori d’aria calda a condensazione.

 

spetta la detrazione o sconto al 65%. 

Per chi effettua interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con:

 Solo di una caldaia a condensazione di Classe A

spetta uno sconto Irpef del 50%. 

 

 

Bonus caldaie esclusioni:Restano fuori dalle agevolazioni le caldaie a condensazione di classe B o inferiori.

 

NEWSLETTER

Iscriviti per le ultime novità e promozioni

letter-bg